Questo libro ha attirato la mia attenzione per due motivi: 

  • il titolo malinconico e poetico. 
  • la passione di Gioia, il personaggio principale, per le parole di tutte le lingue. Per delle parole che non possono essere tradotte. Lo so bene io che sono bilingue e a volte mi trovo davanti a una parola francese per la quale non trovo una parola equivalente in italiano. Cerco di tradurla. Non ci riesco è come se la traduzione non esistesse e questo mi appassiona. 

Il romanzo mi è piaciuto. Gioia si racchiude nei libri. Legge. Scopre parole senza traduzione, le scrive ascoltando il suono dei Pink Floyd. Il suo look da topo di biblioteca, i capelli rossi e suo profilo senza imperfezioni non sono per niente riluttanti. Il suo unico difetto è di essere poco socievole.

Lo è un ragazzo solitario. Spinge Gioia a tornare alla realtà. Lo è sensibile e un po asociale come Gioia. Il fatto di essere racchiusi su se stessi invece di allontanarli, li ravvicina.

Mi ha delusa fatto che l’amore di Gioia per le parole passa in secondo piano. Lascia troppo presto il posto alla storia d’amore tra i due protagonisti. Perché non può approfittare dei libri e della sua relazione con Lo? Eppure Gioia lascia la sua passione per l’amore per questo giovane misterioso. Perché rinunciare a una passione allo scapito dell’amore ? Perché non potersi tenere tutte due ?

Nei libri questo tipo di rinuncia più frequente per i personaggi femminili. Meno per quelli maschili. Le donne costruiscono la loro vita per e con gli uomini. Gli uomini danno la priorità alle passioni. Forse generalizzo troppo ? E che preferirei che i libri che trattano di questi temi siano più equilibrati.

Riprendendo il filo delle mie impressioni per questo libro trovo storia d’amore poetica, ma banale. Eppure il vocabolario è ricco. Peccato. Vabbè ma almeno i personaggi di Gioia e Lo sono carini e accattivanti. La passione e l’empatia tardano ad arrivare, ma arrivano.

Laisser un commentaire

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.

Rédigé par

Les paravers de Millina

Passionnée de livre... Fantasy, Policier et Romance :)