Citazione #3

Buongiorno a tutti,

Oggi sto leggendo un libro in italiano. Volevo condividere con voi una citazione Sangue Mio di Davide Ferrario :

Non sono mica scemo, non glielo diro mai che non rimpiango un accidente di quello che ho fatto, compresi i due sbirri che ho steso e per cui mi han condannato. Quello, come le cicatrice e la galera, era nel conto. Non li avessi ammazzati, sottoterra ci sarei io, e sulla mia tomba non ci verrebbe neanche nessuno a conversare, alla faccia di Marcegaglia. No, nessun rimpianto. Pero ci tengo a guardarmi nello specchio la mattina, e a essere onesto devo ammettere che hanno vinto loro. Punto e a capo. Mi han preso per stanchezza, tutto qui, perché adesso il pensiero del sottoscritto con una pistola in mano è semplicemente ridicolo. Quando la settimana scorsa hanno beccato Aldo durante una rapina alle poste di Alessandria mi è venuta una gran pena. Perché Aldo era un « politico » in gamba, l’evasione che abbiamo fatto insieme da Frosinone ancora se la ricordano in tanti, nell’ambiente. Ma che cazzo ci faceva a sessantacinque anni con un kalashnikov in mano e una batteria di quattro ragazzetti che sono scappatti alla prima sirena ? La rivoluzione l’aveva persa già da un pezzo, cosi ci ha rimesso anche la faccia.

Buona lettura ! ♥

Laisser un commentaire